Dipendenza da pornografia

La dipendenza da pornografia (porn addiction) è una forma di compulsione caratterizzata da un abuso di visione di pornografia con o senza masturbazione. Questa dipendenza ha origini antiche ma negli ultimi anni, con l’avvento di Internet, si è assistito ad una crescita di questa patologia e ad un suo nuovo modo di manifestarsi. Uso, abuso e dipendenza del porno è una dinamica recente e particolarmente collegata ai nuovi mezzi di comunicazione (in particolare Internet) sempre più veloci e alla portata di tutti. Di conseguenza è possibile accedere ad immagini pornografiche o a chat erotiche in qualunque momento della giornata e per un tempo prolungato: basta possedere un computer ed essere on-line. La visione di materiale pornografico, col tempo, assume caratteristiche compulsive. La persona non riesce più a controllare e a rendersi conto del tempo che trascorre (anche 10/12 ore consecutive) nella visione d’immagini e filmati pornografici, isolandosi dalla realtà, dalle sue esigenze e dagli impegni quotidiani. La masturbazione, legata alla visione della pornografia, è compulsiva ed avviene per un tempo prolungato, mantenendo più a lungo possibile il livello di eccitazione. Quando tale eccitazione si trasforma in malessere, l’unica possibilità d’interruzione è l’eiaculazione, con calo della tensione, disprezzo, tristezza e senso di colpa, per le immagini visionate. L’individuo si ripromette che è l’ultima volta, arrivando a cancellare tutto il materiale pornografico. Tuttavia, come accade in tutte le dipendenze, il porn-addict non riesce a controllare il suo comportamento compulsivo, portando alla continuazione del “circolo vizioso”.

La porno dipendenza influenza negativamente tutti gli aspetti della vita della persona. A livello psichico, si assiste al progressivo calo dell’autostima e della fiducia in se stessi, modifica di ritmi sonno/veglia, ansia, calo dell’umore, aumento del senso di colpa e di vergogna, tensione, rabbia e forte stress. A livello fisiologico, invece, può esserci un calo del desiderio sessuale verso il partner, impotenza e/o problemi di eiaculazione.

Nello sviluppo della porno dipendenza possono partecipare molteplici fattori quali:

  • blocchi e tensioni a livello familiare;
  • bassa autostima ed intensa insoddisfazione generale;
  • scarsa affettività ricevuta in età infantile e/o abusi psico-fisici subiti;
  • ansia e stress personali, lavorativi e/o familiari.

Tuttavia, non esiste un profilo psicoemotivo del possibile dipendente da pornografia, per cui tali fattori sopra citati non sono unici e assolutamente determinanti.

Poiché si parla molto poco delle patologie sessuali, il porno dipendente è solo nella sua disperazione, vergogna e mancanza di autostima.

La dipendenza da pornografia, non è legata a problemi sessuali o ad una carenza di partner o di attività sessuale, poiché può caratterizzare infatti chi è single, coppia, senza distinzione d’età, sesso, status economico e sociale. Vari sono i problemi che comporta la porno dipendenza, sia dal punto di vista sessuale che da quello psicologico e sociale.

Dal punto di vista sessuale i problemi possono essere:

  • la masturbazione compulsiva prolungata e controllata (finalizzata a massimizzare il piacere della visione pornografica), con eiaculazione finale liberatoria;
  • calo quasi assoluto del desiderio sessuale verso la propria partner, con una forma di fastidio per il suo corpo;
  • semi-impotenza o impotenza totale all’atto con una donna reale;
  • possibilità di erezione masturbatoria ed eiaculazione solo attraverso la visione di materiale pornografico;
  • dolore lancinante ai testicoli al momento dell’eiaculazione;
  • condizionamento a guardare le donne reali esclusivamente come corpi pornografici.

Invece, dal punto di vista psicologico e sociale, come abbiamo detto prima, la porn addiction modifica in modo negativo e profondo tutti gli aspetti della vita di un individuo: lavoro, amici, famiglia e amore.

Tra le conseguenze in comune con altre dipendenze possiamo citare:

  • stress fisico;
  • deterioramento considerevole delle relazioni sociali, separazione dai parenti, isolamento;
  • diminuzione della memoria a breve termine e di sintesi;
  • diminuzione delle abilità intellettive quali intuito, astrazione, sintesi, creatività, concentrazione;
  • diminuzione del rendimento lavorativo e scolastico, calo delle prestazioni fisiche e sportive;
  • diminuzione e alta irregolarità del sonno;
  • aumento dell’ansia, senso di frustrazione, nervosismo e pessimismo;
  • intrattabilità e noia;
  • disorientamento progettuale, ovvero l’incapacità di fare scelte importanti e/o cambiamenti;
  • disgregazione dell’immagine di sé, attraverso l’interiorizzazione del giudizio negativo di sé;
  • tolleranza, poiché la persona necessita di dosi sempre più forti con degenerazioni in parafilie varie;
  • carenza di autostima, tristezza, malinconia, depressione, irrequietezza ed isolamento sociale;
  • pericolosa tendenza verso altri comportamenti di fuga.

Tra le conseguenze specifiche della dipendenza dalla pornografia possiamo citare:

  • incapacità d’innamoramento profondo con grave ripercussione sulla relazione di coppia;
  • snaturamento di relazioni sessuali dove la persona cerca di ricreare con il suo partner uno schema pornografico.